Territori

Il risotto, piatto principe dei Colli Euganei

L’ambiente naturale offre, in primavera e autunno, la possibilità di gustare piatti tipici a base di erbette spontanee, ortaggi e funghi proposti in una gran varietà di risotti, zuppe e minestre. Oltre alle profumate preparazioni con le erbe, si possono gustare ottimi risotti con i “bisi”, con i piopparelli e le spugnole ma anche con i fegatelli, con le quaglie o con il radicchio. Sempre nella tradizione troviamo le paste fresche fatte in casa, dai “bigoi” con l’anitra alle tagliatelle con oca e zucca. Come secondo non si può dimenticare l’anatra ripiena, la gallina padovana, e poi ancora, gli spiedi di torresani, la faraona e il coniglio. Tra i dolci abbondano le varietà di torte e crostate euganee fatte con la frutta in composta o fresca del luogo, i dolci di castagne, i ‘sugoli’ (dolce di mosto), i dolcetti con lo zabaione al moscato e le “pinze” al mais fatte con il pane vecchio.

 

Potrebbe interessarti anche:

Altri articoli per:Territori

Territori

Ancona a tavola

Ecco alcune perle della tradizione enogastronomica della provincia di Ancona, rigidamente in ordine alfabetico, non ...