Territori

La cucina del sassarese

La provincia di Sassari è la più estesa dell’isola. Il Sassarese ha una ricchezza gastronomica che le deriva anche dalla varietà del paesaggio: spiagge, colline, modesti rilievi montuosi. Le “lumache” sono uno dei piatti più richiesti nella città di Sassari, possono essere cucinati in molti modi, come i piedini d’agnello nella salsa piccante dell’agliata. Di origine genovese, invece, è la “fainè“, un’ottima schiacciata di farina di ceci. Le pietanze sono principalmente a base di pesce, la zona è infatti caratterizzata da invitanti zuppe di pesce in salsa piccante di pomodori, crostacei, o specialità come il “polpo con patate“. Per i dessert, ci sono i delicati “sospiri“, con pasta di mandorle, aromatizzata all’acqua di fiori d’arancio. L’entroterra Sassarese propone secondi piatti di carne, si possono apprezzare capretto, agnello, arrosti di maiale, o i bolliti e stufati. Una specialità è anche lo “zimino“, interiora di agnello o di vitella arrosto. Degne di nota sono le cipolle di Banari, rosse. Il pane si presenta sotto svariate forme, come “su cabule” o “su pane fine“, una specie di spianata riccamente lavorata.

Potrebbe interessarti anche:

Altri articoli per:Territori

Territori

Tutti a tavola

Nella “colorata e saporita” cucina salentina, grano e olio la fanno da padroni assoluti, insieme ...