AttualitàEventi

Ancora Italia, ancora un oro

Trionfo italiano alla Coupe du Monde de la Patisserie, che si è svolta il 24 e 25 settembre a Lione, nell’ambito della manifestazione Sirha.
Il 2021 si manifesta un anno magico nel campo delle competizioni, con affermazioni che spaziano dal mondo canoro, allo sport fino all’ambito della pasticceria professionale.
L’Italia ha già calcato più volte i gradini di questo podio e quest’anno è tornata a posizionarsi su quello più alto in una manifestazione che i concorrenti hanno dovuto attendere con grande pazienza, visti i rinvii da gennaio a fine settembre, causa i ben noti problemi pandemici.
La squadra italiana composta da Massimo Pica, Lorenzo Puca e Andrea Restuccia, vince la 16ima edizione del Campionato Mondiale di Pasticceria, nata sotto il segno della resilienza e della creatività.
“Questa finale è stata segnata dall’emozione e dalla creatività, così come i sapori e colori che sono emersi dai dolci delle 11 squadre partecipanti”, sottolinea Pierre Hermé, Presidente della competizione dal settembre 2019.
Gli fa eco il Presidente Nazionale Conpait Angelo Musolino, il quale spiega come “Precisione, concentrazione e fantasia hanno permesso ai Pastry Chef tricolore di aggiudicarsi il prestigioso premio a Lione con opere d’arte dedicate alla natura. La vittoria in Francia ci riempie di felicità, evviva la pasticceria italiana, evviva i giovani pasticceri del nostro territorio”.
L’Italia succede all’affermazione della Malesia nel 2019 e conquista la sua terza medaglia d’oro.
Con le proprie creazioni basate sull’ape e l’impollinazione, i concorrenti italiani hanno conquistato all’unanimità la giuria, lasciando alle proprie spalle il Giappone e la Francia; menzioni speciali sono andate ai team della Svizzera e del Cile.

Potrebbe interessarti anche:

Altri articoli per:Attualità